Una fondazione per le bellezze di Capri

corriere-del-mezzogiorno

24 Maggio 2009 – Cosa può fare concretamente una fondazione che nasce a Capri? La prima risposta la suggerisce l’assessore regionale ai Beni culturali Claudio Velardi.

Il Corriere del Mezzogiorno«Valutiamo la possibilità di delegare la gestione di Villa Jovis, villa Damecuta e del complesso della Certosa alla neonata Fondazione Capri». Come primo step non c’è male. Ma l’organismo creato dai patron del Capri Palace e del Quisisana   Tonino Cacace e Gianfranco Morgano   con altri imprenditori isolani, Regione e Comuni di Capri e Anacapri, si è svelato ieri urbi et orbi con un programma già appetibile: mostre, residenze d’artista, danza, trendwatching.

Villa Lysis ospita dal 19 agosto una retrospettiva su Wilhelm von Gloeden: 150 scatti del fotografo tedesco recuperati dall’archivio Alinari Sole 24 Ore. Dall’11 al 30 luglio si declina il progetto di danza contemporanea «Abitare la bellezza». Curato da Gigi Cristoforetti, trova il fulcro nell’omaggio alla grande coreografa Carolyn Carlson che presenterà con medita rivisitazione il capolavoro «Blue Lady». A settembre e ottobre parte invece «Travelogue», laboratorio d’arte contemporanea che si scrolla di dosso prevedibili vesti accademiche per dialogare con i giovani capresi. Sei artisti internazionali animeranno sull’isola workshop con oltre 200 studenti della scuola media Gemito. Ospite d’eccezione San dro Chia.

Capri trendwatching festival è infine la sigla dell’evento di ottobre. Una tre giorni per presentare i risultati della ricerca coordinata da Elena Marinoni sulle anteprime in fatto di tendenze, consumi, still di vita dei grandi centri «glocal» mondiali. Da Seul a Bangalore, da Berlino all’isola azzurra. In platea per la presentazione c’era anche un raggiante Raffaele La Capria. Che di tutti gli interventi prova a fare una sintesi: «La Fondazione? E una cosa buona per Capri, uno dei luoghi che mi rende più felice».

Alessandro Chetta

Galleria fotografica

Scarica il PDF dell’articolo originale (424 kb)

Comments are closed.