Abitare la bellezza, a Capri arriva il ballo contemporaneo

Roma

16 luglio 2009 – Un festival di danza contemporanea che invita a occuparci di bellezza, a immaginare corpi di artisti che cercano un rapporto con il paesaggio e coreografie che creano un’armonia con spazi e ambienti tra i più singolari e affascinanti del mondo.

Questo ed altro è “Abitare la bellezza”, un progetto ideato dalla neo-nata Fondazione Capri e curato da Gigi Cristoforetti che si svolgerà sull’isola azzurra da sabato al 30 luglio. Per questa prima edizione del festival gli organizzatori propongono due operazioni emblematiche sul piano artistico, iniziando al tempo stesso un lavoro culturale destinato ad approfondirsi e rivolto a chi, nell’isola, comincia a nutrire una passione per questa disciplina. Si inizia sabato alle 21.30 alla Certosa di San Giacomo con la prima nazionale di “Un Air de folie (Un soffio di follia)”, musica, canto e danza barocca. Uno spettacolo di Béatrice Massin che con la sua compagnia Fêtes Galantes presenta il suo ultimo capolavoro, adattandolo allo spazio magico del chiostro della Certosa. Una prima nazionale e una serata unica per il pubblico che potrà assistervi.

Martedì 28 i riflettori si sposteranno invece all’Arco naturale con “Una freccia per l’Arco”, incontro/performance con la partecipazione di Nedjma Benchaib, acrobata e danzatrice alla pertica. L’Arco naturale di Capri è uno dei luoghi più celebri dell’isola: messo in pericolo da un degrado geologico, è ora al centro delle attenzioni della Fondazione Capri, che intende avviare un programma di salvaguardia. Se il progetto di tutela è una sfida lanciata al futuro, la performance di Nedjma Benchaib, acrobata e danzatrice alla pertica, è una sfida alla gravità e alle sue leggi.

Mercoledì 29, presso la chiesa di Santa Sofia di Anacapri l’appuntamento con la presentazione di “L’Abc della danza”, volume di Marinella Guatterini. Il giorno successivo l’autrice incontrerà i partecipanti allo stage di danza organizzato da “L’isola Danza”.

Scarica il PDF originale dell’articolo (224 kb)

Comments are closed.