Quando la mostra è in vacanza

panorama

Mobilità o immobilità dell’immagine: forse non vi sarà facile vederle entrambe, ma il confronto è smagliante. Perché le mostre di Ed Templeton in Sardegna, al Man di Nuoro (fino al 3 ottobre), e di Mimmo Jodice nella Certosa di San Giacomo a Capri (fino al 4 settembre) raccontano due storie che più diverse non si può.

Da una parte ecco un californiano di 38 anni che letteralmente pattina sui linguaggi (è uno skater professionista) attraverso pittura, scultura, fotografia e appuntando, così com’è la vita.

Dall’altra c’è un signorile asceta napoletano che ha fatto della perfezione e della solitudine della fotografia un culto. Jodice cerca il vuoto, e almeno su questo trova un fratello nello scultore giapponese Kengiro Azume, in mostra fino al 2 ottobre, con 100 opere sintonizzate su temi zen, negli spettacolari spazi rupestri dei Sassi di Matera.

di Marco Di Capua

Scarica il PDF originale dell’articolo (344 Kb)

Comments are closed.